Film di Diploma 2022

Condividi

Ama Osa


2022 - 48' - Italiano (Sottotitoli: tedesco, inglese)

Compiuti trent’anni, Nao lascia la sicurezza del suo vecchio lavoro in cambio di una vita più eccitante, e diventa così una camgirl.
Vendendo le sue performances erotiche su una piattaforma online, riscopre sé stessa come sex worker, artista e donna.

  • Marija Stefānija Linuža
    • Regia

    Marija Stefānija Linuža

    Marija Stefanija Linuza è nata nel 1994 a Riga, in Lettonia. Lì si è diplomata in Arte dei media di comunicazione visiva presso la J.Rozentāls Highschool of Art. Nel 2017 ha frequentato il campus estivo di cinema della FAMU di Praga e nel 2018 si è trasferita in Italia, dove è stata selezionata per il corso di base di regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Nel 2022 si è diplomata alla scuola di documentario ZeLIG a Bolzano. Lì ha diretto il suo film di diploma "AMA OSA".

  • Leonardo Minati
    • Montaggio

    Leonardo Minati

    Mi chiamo Leonardo Minati e sono nato a Borgo Valsugana (TN) nel 1996. Prima di scoprire che il cinema potesse essere un lavoro, ho studiato filosofia a Padova e a Bologna. In quel periodo ero interessato alla fotografia e avevo seguito alcuni corsi di fotogiornalismo, che per me erano un modo per combinare le competenze acquisite all'università con una curiosità congenita per la narrazione. Il punto di convergenza dei miei interessi è il montaggio, in cui mi sono specializzato qui alla Scuola di documentario ZeLIG.

  • Margherita Duca
    • Fotografia

    Margherita Duca

    Margherita Duca è nata a Trento il 4 ottobre 2000. Si è diplomata al liceo artistico A. Vittoria di Trento, in indirizzo audiovisivo multimediale. Nell'agosto del 2022 si è diplomata alla ZeLIG, scuola professionale di documentario, di Bolzano nel corso specifico di fotografia e regia della luce.

FESTIVAL

filmmakers int                            DOKfest 2023 Lorbeeren nominated Black StudentAw

Internationales Filmfestival "Filmmaker" - Concorso "Prospettive" - Menzione Speciale
Sehsüchte International Student Film Festival
Sicilia Queer Filmfest
- Out of Competition
Job Film Days - Competition

 

NOTE DI REGIA

Durante la ricerca bibliografica che ho svolto per la realizzazione del film mi sono imbattuta in un testo in cui gli stereotipi di genere venivano definiti come “i piccoli assassini delle anime”. Con questo termine venivano indicate le varie aspettative sociali determinate dalla semplice appartenenza ad un sesso: le donne pure e caste e i maschi virili e protettivi. Trovo che la scelta da parte di una ragazza di usare il proprio corpo a scopo di lucro si scontri in maniera emblematica con le aspettative che la società nutre riguardo a come le donne dovrebbero comportarsi e trattare il proprio corpo. Il film ritrae quindi la protagonista durante una riflessione sul corpo, sulle aspettative sociali legate all’uso di questo e sulla nudità, non solo però attraverso il lavoro che ha deciso di fare ma anche attraverso la sua ricerca artistica. Stando accanto alla protagonista, il mondo delle cam si scopre piano piano e si approfondiscono i ragionamenti e le motivazioni che stanno dietro all’inizio di questo percorso, sia che si tratti delle frustrazioni legate alle esperienze lavorative precedenti o della riconosciuta necessità di essere desiderata.

DATI TECNICI

Paese di produzione: Italia
Formato riprese: HD
Paese di produzione: Italia
Formato master originale: HD 1080@25p
Aspetto: 1.85:1
Formato riprese: HD 1080@25p
Formato proiezione: DCP, Apple ProRes o altri su richiesta
Formato audio: Stereo
Durata: 48'15”
Sottotitoli disponibili: Tedesco, Inglese

FULL CAST

Regia: Marija Stefānija Linuža
Fotografia: Margherita Duca
Montaggio: Leonardo Minati
Fonici di presa diretta: Leonardo Minati, Marija Stefānija Linuža

MAKE YOUR PASSION
A PROFESSION

La ZeLIG ha sede a Bolzano (Italia), città multilingue in cui convivono culture diverse. È un luogo di scambio per studenti, docenti e professionisti del cinema di tutto il mondo.
Alla ZeLIG si parla in tedesco, italiano e inglese. L'utilizzo creativo della diversità linguistica apre le porte al mercato internazionale, e diventa un'opportunità per il futuro.